La visita internistica è una visita specialistica che permette di ottenere un inquadramento completo e generale dello stato di salute di una persona, sia essa sana o malata, considerando sia gli aspetti fisici che quelli psicologici, analizzando i sintomi e i segni in tutti gli organi.

Di cosa si occupa il medico internista?

E’ compito del medico internista:

  • prescrivere eventuali analisi
  • elaborare una prima diagnosi
  • prescrivere una terapia a base di più farmaci per trattare diverse malattie
  • se è il caso, indirizzare verso uno specialista del settore più indicato

Il medico internista considera l’individuo che ha di fronte nella sua interezza e complessità, occupandosi delle interconnessioni tra tutti gli organi ed apparati suddetti, effettuando indagini e valutazioni in prima persona e riunendo le eventuali indicazioni dei singoli specialisti di branca (oculista, cardiologo, dermatologo, ecc…) in un unico quadro complessivo.

Spesso capita che i dolori o i sintomi lamentati dal paziente siano la manifestazione di una patologia o di una disfunzione non direttamente collegata a quel sintomo o all’organo interessato, bensì ad una problematica più profonda di secondo livello che va indagata in maniera accurata.

Come si conclude la visita internistica?

Costruito il quadro completo dello stato di salute del paziente, la vista internistica si conclude con un referto medico all’interno del quale il medico suggerisce le migliori strategie preventive, diagnostiche e terapeutiche in base alle necessità del paziente

RICHIESTA INFORMAZIONI











    Autorizzo il trattamento dei miei dati al fine di dare seguito alla mia richiesta. I dati personali saranno trattati in conformità con l’informativa presente nella sezione privacy


    * Campo obbligatorio