Privacy Policy

microbiota intestinale

Analisi del microbiota intestinale

By: | Tags: , , , | Comments: 0 | Luglio 12th, 2016

Cos’è e a cosa serve il microbiota intestinale?

Il microbiota intestinale è quello che comunemente viene indicata come “flora batterica”, più correttamente l’insieme di microrganismi che risiede nel nostro tratto gastrointestinale. E’ indispensabile per il nostro organismo che sia sano, in quanto preserva la nostra salute esercitando essenziali funzioni fisiologiche e metaboliche che altrimenti il nostro organismo non sarebbe in grado di svolgere, contribuendo tra l’altro alla digestione dei nutrienti e al corretto funzionamento del sistema immunitario.

L’enorme popolazione batterica del microbiota svolge numerose e fondamentali funzioni per il nostro organismo tra le quali:

  1. contribuisce in modo determinante alla digestione degli alimenti che non saremmo in grado di assimilare.
  2. produce vitamine (acido folico ed altre del gruppo B per esempio) e mantiene attivo il sistema immunitari.
  3. ci protegge da diverse patologie tra cui obesità, diabete di tipo II, sindrome metabolica, malattie infiammatorie intestinali, diverticoli del colon, cancro (colon-retto, fegato, stomaco), artrite reumatoide, disturbi psichici, allergie.

Al contrario, una alterata composizione del microbiota – la cosiddetta disbiosi –  oltre a favorire nei casi più gravi l’insorgenza delle patologie suddette, è spesso associata a disturbi ricorrenti di lieve o moderata entità, come coliti episodiche, diarree ricorrenti, stipsi, flatulenza, difficoltà digestive e disturbi uro-ginecologici.

Come si esegue questa analisi e che cosa indica?
E’ necessario un campione di feci come per un semplice esame chimico-fisico o colturale. A questo punto, entrano in gioco tecnologia e professionalità. Infatti, non è possibile nella pratica clinica coltivare in laboratorio la grande maggioranza dei batteri intestinali, a fronte dell’enorme mole di microorganismi presenti.

Leave a Reply